FARE I CORSI SE SI E' IN COPPIA
     
     
    Domande:
    Lucia: Io sono in coppia , ma il mio compagno/a non vuole venire. Io vorrei venire per migliorare la mia relazione , ma se non c’è lei/lui a che mi serve?
     Mariangela: vorrei avere qualche rassicurazione riguardo ad una mia paura. Vorrei venire a fare i vostri corsi di Tantra, ma sono sposata e mio marito non vuole seguirmi. Io ho paura che se li frequento da sola, poi cambi qualcosa in me che possa rovinare il mio matrimonio.
    Sento che il sesso che sto vivendo non e' quello mio...ma mio marito non e' disponibile mentalmente a provare il Tantra. Che fare?

    Risposta:
    Ornella: Il lavoro che fai su di te può aiutarti a sciogliere i tuoi blocchi e a superare i tuoi limiti, queste tue ritrovate aperture potrebbero portare un'energia rinnovata  nel tuo quotidiano e nella tua coppia.
    Inoltre se lo senti possibile nella tua relazione, potrai proporre a lei / lui gli esercizi ed i rituali che riterrai buoni per la vostra storia e li potrete rifare insieme a casa.
    Nella relazione la responsabilità dei disagi è sempre di ognuno dei due, ed ognuno, separatamente dall’altro, può fare qualcosa per stare meglio nella relazione con l'altro. Perciò potrai intanto sperimentare per trovare strumenti nuovi per affrontare difficoltà e migliorare la tua sessualità e le tue esperienze di relazione. Per te è più importante che l’altro abbia fatto le tue stesse esperienze o è più importante che si apra qualcosa in te verso la diversità dell’altro?