SULLA SESSUALITA'
     
    Domande:
    Katia: come si fa a godere di piu'?
    Maria Grazia: ho difficolta\' a fare l\'amore non riesco a essere me stessa. molte volte faccio finta di godere x non far capire a mio marito che non mi piace.
     
    Risposta:
    Ornella: respira… più profondamente possibile e lentamente, immagina che l’aria riempia tutto il bacino, immagina di spingerla fino ai genitali. Tieni il corpo rilassato e mobile. Oscilla il bacino come se lo cullassi, in avanti ed indietro.
    Se tutto questo in un primo momento ti rimane difficile farlo mentre fai l’amore, inizia ad allenarti ballando, balla in camera tua da sola e ascolta. Balla almeno 15 min al giorno. Ascolta il respiro mentre balli, ascolta come muovi il corpo, asseconda i movimenti che il corpo vuole naturalmente fare , e balla libera, come viene, in ascolto del corpo e del respiro.
    Poi ritorna a quel respiro di cui parlavo prima. Provalo anche da sola, nella giornata, mentre fai da mangiare o mentre sei seduta.
    E quando ti sarà possibile riportalo nell’incontro amoroso….
    Insieme all'ascolto: mentre fai l'amore prova a chiudere gli occhi ed ad ascoltarti, ascolta il corpo, accorgiti della posizione in cui sta, chiediti che sensazioni stai provando e dove nel corpo e prova a risponderti, ascolta se ci sono emozioni. accorgiti che hai i genitali ed ascolta cosa senti profondamente nei genitali.

    Domande frequenti:
    Soffro di eiaculazione precoce, frigidità, mancanza di erezione, non raggiungo l’orgasmo, il tantra mi può essere utile?
     
    Risposta:
    Ornella: Il Tantra è un esperienza che aiuta a sentire l'energia che scorre rimanendo rilassati ed in ascolto del corpo. Eccitazione e rilassamento insieme. E’ una meditazione che non ha scopi o mete da raggiungere.
    Poiché spesso questi problemi hanno a che fare con le ansie (ansia da prestazione, voler dimostrare, ansia di realizzare, paura di non farcela ), il Tantra può essere molto utile a riguardo, poichè non c'è intenzione nel Tantra nè necessità di arrivare da nessuna parte. Le pratiche Tantriche decontraggono il corpo, riducono lo stress, curano poichè aprono alla disponibilità e alla sensualità....togliendo ciò che ostacola il libero fluire dell'energia. A me sembrano ingredienti buoni per avvicinarsi ad una sessualità nuova, libera e priva di ansie.
    Il Tantra non ha scopi, nemmeno quello di curare le disfunzioni sessuali, ma "conosce profondamente" la sessualità, perciò se ne prende cura.